mario_alvarez_bandieraLa Bandiera degli italiani nel mondo.
La Bandiera degli emigranti
. Di Mario Alvarez

Procede il cammino del progetto di Mario Alvarez che sta percorrendo l'Italia e che vuole rendere omaggio a tutti gli italiani che sono emigrati all'estero, in particolare in Argentina, e a tutti quei discendenti di emigranti italiani, come lo stesso Alvarez, ideatore di questo progetto, che hanno sempre la Bandiera nel cuore.

Una bandiera, creata con il legno portato dal mare della Liguria, raccolta e dipinta da un lato con i colori verde, bianco e rosso del Tricolore Italiano e dall’altro con quelli bianco e celeste della Bandiera Argentina: è questa “La Bandiera degli italiani nel mondo. La Bandiera degli emigranti”, l’opera-monumento di Mario Alvarez. Questo pezzo di legno, che è tornato sulle coste italiane trasportato dal mare, simboleggia per l’artista, il ritorno di suo nonno materno in quella patria che lui avrebbe sempre voluto rivedere.

Un emblema, che nell’idea dell’artista Italo-argentino, si fa simbolo universale a rappresentare tutti quegli italiani e quegli emigranti come lui che, nel corso degli anni, hanno continuato sempre ad avere la patria nel cuore, valore che hanno tramandato ai loro discendenti.
Questa “doppia” bandiera ha un significato di orgoglio e di valore patriottico particolare, perchè unisce due paesi e due popoli di migranti: un parallelo che parte nel 1812 da Manuel Belgrano, creatore della Bandiera argentina, e arriva oggi al creatore di questa “nuova” Bandiera degli italiani nel mondo. Belgrano e Alvar-ez sono entrambi figli di emigranti italiani.
Anche l’Argentina sarà così presente alle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia: i 36 milioni di argentini sono rappresentati dall’artista Mario Alvar-ez che, con la sua opera-monumento, si propone di dare voce agli emigranti italiani che sono partiti con l’intento di costruirsi un futuro e così facendo hanno contribuito a costruire un nuovo paese, senza con ciò dimenticare la loro terra d’origine.
 Sono questi gli italiani che in Argentina, così come in tutte le parti del mondo, festeggeranno l'Unità d'Italia.

Reggio Emilia, 7 gennaio 2011: Festa del Tricolore e apertura ufficiale delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Mario Alvar-ez presenta la Bandiera degli italiani nel mondo, in occasione della visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

bandiera_mario_alvarezSopra, Mario Alvar-ez presenta “La Bandiera degli italiani nel mondo” nella Sala del Tricolore, dove nel 1797 è nata la Bandiera Italiana.

La Bandiera diventa un’opera d’arte-simbolo e dà vita ad un progetto espositivo itinerante che percorrerà tutta la Penisola Italiana, per poi avviarsi verso la sua meta più importante l’Aconcagua, in Argentina, dove sarà issata sull’asta naturale più alta delle Americhe, come monumento per tutti gli italiani nel mondo, proprio vicino al luogo, Mendoza, dove arrivò tanti anni prima il nonno dell’artista e da dove partì lo stesso Alvar-ez.
La prima tappa in Italia è stata il 7 gennaio 2011 con la presentazione della scultura a Reggio Emilia, nella Sala del Tricolore (dove nacque la Bandiera Italiana), in occasione della festa del Tricolore e dell’apertura ufficiale delle celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
La seconda tappa è stata la partecipazione dell’opera a Bologna, in occasione di Arte Fiera, nell’ambito di “Linea Amarilla - Linea Gialla”, progetto itinerante di arte e cultura urbana che dal 27 gennaio al 17 febbraio ha animato con mostre, incontri d’arte e letterari il centro di Bologna. La serata del 5 febbraio ha visto la partecipazione di Philippe Daverio che ha preso parte alla performance gastronomica del “gaucho Alvar-ez” e ha presentato l’opera.

bandiera_bologna
Mario Alvar-ez e Philippe Daverio a Bologna.

philippe_daverio_mario alvarez
Philippe Daverio e Mario Alvar-ez a Bologna, presentando la Bandiera.

philippe_daverio_mario alvarez

Successivamente la Bandiera è stata presentata a Modena Fine Art Expo, poi a Verona, a Vinitly, all'interno del progetto Arte&Vino promosso da Amarillo Art Gallery.

Le prossime tappe saranno:
• Reggio Emilia, in occasione di Linea Gialla-Linea Amarilla per Fotografia Europea (maggio 2011)
• Genova - Museo del Mare (luglio 2011)
• Viareggio (luglio 2011)
• Portofino e Portovenere (agosto 2011).

Presto saranno pubblicate le prossime tappe del progetto e altre immagini.

Sacro Urbano

Progetto itinerante
di Mario Alvarez

Online gallery

Rassegna stampa

La rassegna stampa di AmarilloArt

Il Libro della Terra

L’Albero del Libro

arbol del libro

AmarilloArt

AmarilloArt è un’associazione, un laboratorio culturale, che promuove l’arte e la creatività in tutte le sue forme.
Oltre alle attività e alle iniziative artistiche organizzate da AmarilloArt Gallery, si occupa della diffusione e dell’approfondimento di notizie culturali con AmarilloArt Magazine, della promozione di iniziative legate al libro e alla letteratura con AmarilloArt Letteratura e di tante altre attività, che troverete in parte documentate in questo sito.  [Condizioni d’uso e Privacy]  [Cookie Policy]


 

Contatti

 
Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
+39 05221601249

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.