magazine1
magazine2
magazine3

Sonia DelaunayLondra, Tate Modern, dal 15 aprile al 9 agosto 2015
Sonia Delaunay (1885-1979) è stata una figura chiave nell’avanguardia parigina ed è diventata la decana europea dell’arte astratta. Per tutta la prima metà del XX secolo, ha celebrato il mondo moderno del movimento, della tecnologia e della vita urbana, esplorando nuove idee sulla teoria del colore, insieme con il marito Robert Delaunay.
Questa è la prima retrospettiva britannica per apprezzare l’ampiezza della sua vibrante pratica artistica in una vasta gamma di supporti. Sono presentati i rivoluzionari dipinti, tessuti e abiti che l’artista ha realizzato durante i suoi sessant'anni di carriera, nonché i risultati delle sue innovative collaborazioni con poeti, coreografi e produttori, da Diaghilev a Liberty.

 

 Sonia Delaunay ElectricprismsElectric Prisms, 1913. Davis Museum at Wellesley College, Wellesley, MA, Gift of Mr. Theodore Racoosin. © Pracusa 2014083 

 

 

Pittrice e designer della Scuola di Parigi, Sonia Terk, nasce in Ucraina nel 1885.
Studia disegno a Karlsruhe nel 1903-5, poi va a Parigi nel 1905 e studia presso l’Académie de la Palette, dove Ozenfant e Segonzac sono suoi compagni di scuola.
Inizia nel 1907 a dipingere quadri Fauve influenzati da Van Gogh e Gauguin, con colori intensi. Sposa Wilhelm Uhde nel 1909, ma divorzia nel 1910 e sposa Robert Delaunay; i due artisti da quel momento iniziano a lavorare in stretta collaborazione.
Dipinge quadri astratti con ritmi di colore e dischi tra il 1912 e 1914, e fa i suoi primi collages, libri rilegati e progetti per manifesti utilizzando il contrasto simultaneo dei colori. Tra il 1915 e il 1920 vive in Spagna e in Portogallo, dove inizia a mantenere se stessa e il marito, lavorando come decoratrice.
Dopo il loro ritorno a Parigi nel 1920, è principalmente attiva per alcuni anni come designer di tessuti e abiti in stile con la sua pittura. Collabora con il marito in diversi grandi dipinti murali per l’Esposizione Internazionale di Parigi del 1937.
Successivamente crea numerosi dipinti e gouaches di ritmi dai lirici colori astratti, così come litografie, arazzi, ecc, e partecipa nel 1939 alla creazione delle Nouvelles Réalités.
Ha la prima mostra personale alla Galerie Bing di Paris nel 1953.
Muore a Parigi nel 1979.

Sonia Delaunay Syncopatedrhythm
Syncopated rhythm, so-called The Black Snake, 1967
.
Musée des Beaux-Arts, Nantes, France
. © Pracusa 2014083.


Informazioni

Dal 15 aprile al 9 agosto 2015
Londra, Tate Modern - The Eyal Ofer Galleries, 3° piano
Costo del biglietto: intero £16 (senza donazione £14.50); ridotto £14 (senza donazione £12.70); gratuito sotto i 12 anni.
(Puoi aiutare la Tate includendo una donazione volontaria - Gift Aid)
Sito web: www.tate.org.uk

Sonia Delaunay Yellow nude
Yellow Nude, 1908. Musée des Beaux-Arts de Nantes, Nantes
© Pracusa 2014083.

 

Sacro Urbano

Progetto itinerante
di Mario Alvarez

Online gallery

Rassegna stampa

La rassegna stampa di AmarilloArt

Il Libro della Terra

L’Albero del Libro

arbol del libro

Per il vostro Hosting veloce, fino al 50% di sconto con amarilloart siteground

AmarilloArt

AmarilloArt è un’associazione, un laboratorio culturale, che promuove l’arte e la creatività in tutte le sue forme.
Oltre alle attività e alle iniziative artistiche organizzate da AmarilloArt Gallery, si occupa della diffusione e dell’approfondimento di notizie culturali con AmarilloArt Magazine, della promozione di iniziative legate al libro e alla letteratura con AmarilloArt Letteratura e di tante altre attività, che troverete in parte documentate in questo sito.  [Condizioni d’uso e Privacy]  [Cookie Policy]


 

Contatti

Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure CLICCA QUI
 

+39 05221601249

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.