magazine1
magazine2
magazine3

Louise Bourgeois - mostra a WashingtonWashington, fino al 15 maggio 2016
Louise Bourgeois, l’artista franco-americana che ha attraversato tutto il Novecento, passando dal surrealismo, all’esistenzialismo, indagando l’inconscio, raccontando le proprie ossessioni e mescolando alla perfezione la prorpia vita con le proprie opere, è protagonista di una mostra a ledi dedicata dalla National Gallery of Art di Washington.

 

Louise Bourgeois, artista franco-americana (1911-2010) intraprese la sua carriera artistica nel 1933. La sua prima produzione è stato influenzata dal surrealismo, un movimento artistico, intellettuale e letterario che ha sostenuto il potenziale creativo della mente subconscia. Eppure l’artista rifiutò l’associazione con quel movimento. Come ha scritto: “La menzione del surrealismo, mi fa rabbrividire. Io non sono un surrealista”.
Louise Bourgeois ha preferito, invece, identificare se stessa come un esistenzialista. Ha assorbito gli scritti dei filosofi Jean-Paul Sartre, Simone de Beauvoir e Albert Camus - i suoi coetanei generazionali - e ha spesso citato Sartre. Ha anche nominato uno delle sue sculture, dopo il suo gioco esistenzialista del 1944 “No Exit”, in cui tre stranieri sono per sempre intrappolati insieme in una stanza. In larga misura, il suo lavoro risponde alle preoccupazioni esistenziali nate da un periodo di guerra, conflitto e sofferenza: la lotta di scegliere di vivere per significato e autenticamente in un universo incerto, ostile, e indifferente. Mentre gli spazi di illogici della Bourgeois, le giustapposizioni irrazionali e le forme antropomorfe distorte potrebbero apparire surreali, i suoi soggetti testimoniano il suo impegno per il pensiero esistenziale. “He Disappeared into Complete Silence” (1947), un libro non legato a vista, è esemplare in questo senso. Le incisioni di strutture eccentriche e strani apparati, che richiamano l’architettura fredda e impersonale di sorveglianza o di reclusione, sono abbinati a parabole vigorose descritte nell’introduzione del libro come “piccole tragedie di frustrazione umana”.

Louise Bourgeois Untitled 31
Louise Bourgeois, Untitled, c. 1939-1940, crayon, ink, and graphite, National Gallery of Art, Washington, Promised Gift of Tony Podesta. © The Easton Foundation / Licensed by VAGA, NY.

Louise Bourgeois My hand
Louise Bourgeois, My Hand, 1997, pen and ink, National Gallery of Art, Washington, Promised Gift of Dian Woodner. © The Easton Foundation / Licensed by VAGA, NY.

Louise Bourgeois M is for Mother
Louise Bourgeois, M is for Mother, 1998, pen and ink with colored pencil and graphite, National Gallery of Art, Washington, Gift of Dian Woodner, 2008. © The Easton Foundation / Licensed by VAGA, NY.

Louise Bourgeois La tapisserie de mon enfanc
Louise Bourgeois, La tapisserie de mon enfance—montains in Aubusson (Tapestry of My Childhood—Mountains in Aubusson), 1947, brush and ink with gouache, National Gallery of Art, Washington, Corcoran Collection (Gift of William H. G. FitzGerald, Desmond FitzGerald, and B. Francis Saul II), 2015. © The Easton Foundation / Licensed by VAGA, NY.

 
Info

Louise Bourgeois: No Exit
dal 15 novembre 2015 al 15 maggio 2016
Washington
National Gallery of Art
West Building, Ground Floor - Gallery 22
www.nga.gov

 

Sacro Urbano

Progetto itinerante
di Mario Alvarez

Online gallery

Rassegna stampa

La rassegna stampa di AmarilloArt

Il Libro della Terra

L’Albero del Libro

arbol del libro

AmarilloArt

AmarilloArt è un’associazione, un laboratorio culturale, che promuove l’arte e la creatività in tutte le sue forme.
Oltre alle attività e alle iniziative artistiche organizzate da AmarilloArt Gallery, si occupa della diffusione e dell’approfondimento di notizie culturali con AmarilloArt Magazine, della promozione di iniziative legate al libro e alla letteratura con AmarilloArt Letteratura e di tante altre attività, che troverete in parte documentate in questo sito.  [Condizioni d’uso e Privacy]  [Cookie Policy]


 

Contatti

 
Scrivici a info@amarilloart.es
 
 
+39 05221601249

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.